Polmoniti comunitarie - Percorso Diagnostico-Terapeutico
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Sicurezza ed efficacia a lungo termine di Avalglucosidasi alfa nei pazienti con malattia di Pompe a esordio tardivo


La malattia di Pompe è una malattia neuromuscolare rara e progressiva causata dal deficit dell'alfa-glucosidasi acida ( GAA ) lisosomiale e dal successivo accumulo di glicogeno.
L'Avalglucosidasi alfa ( Nexviadyme ), una terapia sostitutiva dell'enzima GAA umano ricombinante progettata per aumentare l'assorbimento cellulare e la clearance del glicogeno, è stata studiata per l'efficacia e la sicurezza a lungo termine nei pazienti con malattia di Pompe a esordio tardivo ( LOPD ).

E' stata riportata l'esperienza fino a 6.5 ​​anni con Avalglucosidasi alfa durante gli studi NEO1 e NEO-EXT.

I partecipanti a NEO1 con malattia di Pompe a esordio tardivo, naive-al-trattamento ( gruppo Naive ) o in trattamento con Alglucosidasi alfa per 9 mesi o più ( gruppo Switch ), hanno ricevuto Avalglucosidasi alfa ( 5, 10 o 20 mg/kg a settimane alterne ) per 6 mesi prima di entrare in NEO-EXT e hanno continuato ad assumere la dose di NEO1 fino a quando tutti hanno proseguito con 20 mg/kg a settimane alterne.

Sono state valutate la sicurezza e l'efficacia, un esito esplorativo secondario prespecificato; le pendenze di cambiamento per gli esiti di efficacia sono state calcolate da un modello ripetuto di misure miste.

Sono stati iscritti 21 partecipanti a NEO1 ( gruppo Naive, n=10; gruppo Switch, n=14 ); 21 hanno completato lo studio e 19 sono entrati in NEO-EXT; a febbraio 2020, 17 partecipanti sono rimasti in NEO-EXT, con dati fino a 6.5 ​​anni.

L'Avalglucosidasi alfa è risultata generalmente ben tollerata durante NEO-EXT, con un profilo di sicurezza coerente con quello di NEO1.
Non si sono verificati decessi o eventi avversi gravi correlati al trattamento con pericolo di vita.
18 partecipanti hanno sviluppato anticorpi anti-farmaco senza effetti evidenti sugli esiti clinici.

Nessun partecipante testato ha sviluppato anticorpi immunoglobuline E. La percentuale di capacità vitale forzata in piedi prevista è rimasta stabile nella maggior parte dei partecipanti, con stime di pendenza di -0.473 all'anno e -0.648 all'anno nei gruppi Naive e Switch, rispettivamente.

Anche la percentuale prevista per la distanza percorsa nel test di camminata di sei minuti ( 6MWT ) è stata stabile per la maggior parte dei partecipanti, con stime di pendenza di -0.701 all'anno e -0.846 all'anno per i gruppi Naive e Switch, rispettivamente.
Miglioramenti nella distanza 6MWT sono stati osservati nella maggior parte dei partecipanti di età inferiore a 45 anni all'iscrizione in NEO1 in entrambi i gruppi Naive e Switch.

L'Avalglucosidasi alfa è risultata generalmente ben tollerata fino a 6.5 ​​anni nei partecipanti adulti con malattia di Pompe a esordio tardivo naive-a-Alglucosidasi alfa o che avevano precedentemente ricevuto Alglucosidasi alfa per 9 o più mesi. ( Xagena2022 )

Dimachkie MM et al, Neurology 2022; 99: e536-e548

Endo2022 MalRar2022 Med2022 Farma2022



Indietro