Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Xagena Salute

Brentuximab vedotin per pazienti con papulosi linfomatoide refrattaria


Brentuximab vedotin ( Adcetris ) è un anticorpo monoclonale coniugato con Monometil Auristatina E [ MMAE ] diretto contro CD30.
Rappresenta un potenziale trattamento per la papulosi linfomatoide ( LyP ), un disordine linfoproliferativo CD30+, che attualmente non ha alcun trattamento approvato.

Sono state valutate l'efficacia e la sicurezza di Brentuximab vedotin per il trattamento della papulosi linfomatoide in uno studio condotto presso University of Texas MD Anderson Cancer Center dal 2011 al 2017, in cui 12 pazienti con papulosi linfomatoide hanno ricevuto Brentuximab Vedotin.

Tutti i pazienti avevano 18 anni o più e una diagnosi di papulosi linfomatoide, e dovevano inoltre avere cicatrici, più di 10 lesioni, o lesioni attive sul viso, sulle mani o sui piedi.
Sono stati arruolati 9 pazienti in uno studio clinico di fase 2, in aperto, in un solo Centro, con Brentuximab vedotin per i linfomi cutanei a cellule T CD30+ e papulosi linfomatoide dal 2011 al 2013.
3 pazienti sono stati successivamente trattati al di fuori dello studio dal 2013 al 2017.

Brentuximab vedotin è stato somministrato per via endovenosa 1.8 mg/kg infuso per 30 minuti ogni 21 giorni.

L'endpoint primario era il tasso di risposta generale. La risposta completa è stata definita come zero lesioni, e la risposta parziale è stata definita come una riduzione del 50% o maggiore nel conteggio delle lesioni dal basale. Una ricaduta è stata definita come perdita di risposta parziale.

Tutti e 12 i pazienti ( 8 uomini e 4 donne, età media, 46 anni ) hanno risposto a Brentuximab vedotin e 7 hanno mostrato una risposta completa.

Il tempo di risposta è stato di 3 settimane in tutti i pazienti.

La durata mediana della risposta è stata di 20 settimane.

Per 5 pazienti che hanno recidivato, il tempo mediano di ricaduta è stato di 12 settimane. Un paziente che ha avuto una recidiva è stato ritrattato ed è rimasto in risposta parziale per più di 23 mesi.

Neuropatia di grado 1-2 si è verificata in 10 pazienti, ma si è risolta in 5. Gli eventi avversi di grado 3 o superiore sono stati neutropenia ( n=2 ) e capogiro / vertigini ( n=1 ).

3 pazienti si sono ritirati a causa di eventi avversi.

In conclusione, Brentuximab vedotin è efficace nel trattamento della papulosi linfomatoide ( tasso di risposta globale, 100%; tasso di risposta completa, 58% ), ma il suo uso deve essere riservato a pazienti con papulosi linfomatoide veramente grave e refrattaria
È necessario ottimizzare il dosaggio per minimizzare gli eventi avversi, come la neuropatia periferica. ( Xagena2017 )

Lewis DJ et al, JAMA Dermatol 2017; 153: 1302-1306

Dermo2017 MalRar2017 Med2017 Farma2017


Indietro